Rocca Manfrediana - Ravenna Intorno

Vai ai contenuti principali
Ravenna Intorno
 
Oggi è Martedì 12 Novembre 2019 Ora corrente
 
 
Sei in: Home | Cultura | Rocche e Castelli | Rocca Manfrediana

Rocca Manfrediana - Brisighella

Rocca di Brisighella
Indirizzo:
Viale Pascoli
Orari di apertura: Da aprile ad ottobre prefestivi e festivi 10-12,30 e 15-19,30. Da novembre a marzo prefestivi 14-17,30 festivi 10-12 e 14-17,30.
Telefono: 0546 994415
 
 
ABQIAAAAJV9R2POcv19E81OjCYoEnxQU3eDKGnJ6asOTVZq4W_Tu01Jf1RQjgn3m1WE0ub_T7yA020TYkq2Uhw
13
44.223248
11.766803
ajax-map-6647

La Rocca di Brisighella, posta a difesa del paese e della vallata, fu edificata da Francesco Manfredi Signore di Faenza, nel 1310, sui resti di un precedente castello. I Manfredi governarono su Brisighella per l’intero corso dei secoli XIV e XV, ad eccezione di un periodo di otto anni (1363-76), durante il quale, conquistata dal Cardinale Albornoz, era passata sotto lo Stato della Chiesa. Nel 1394 Galeazzo Manfredi ammodernò le strutture difensive, in seguito ulteriormente rinforzate da Astorgio II, a metà del XV sec. Nel 1494 subì l’assedio del duca d’Urbino, il quale dovette desistere per la strenua resistenza condotta dal brisighellese Dionisio Naldi. Nel 1500 fu conquistata da Cesare Borgia (il Valentino), pochi anni dopo passò ai veneziani, che la dotarono dell’imponente torrione circolare, per poi passare, nel 1509, al Papato, nei cui domini restò pressochè ininterrottamente fino al 1860, anno dell’annessione al Regno d’Italia.

A seguito dell’ultimo restauro, la Rocca è stata arricchita da un impianto di “pietre parlanti”. Queste sono preannunciate dalla voce del Capitano di Ventura Dionisio di Naldo proveniente dal totem parlante collocato nella vecchia corte esterna. All’interno della Rocca, tramite il tocco di una pietra, si attiva una voce che illustra il locale o la storia del castello. Le pietre parlanti sono disposte all’ingresso principale della Rocca, negli ambienti della torre veneziana, nella galleria della caponiera ed in quella della bombardiera, in cui è possibile assistere (tramite effetti di luci e suoni) ad una battaglia assalto al castello.