Basilica di Sant'Apollinare Nuovo - Ravenna Intorno

Skip to main content
Ravenna Intorno
 
Oggi è Martedì 25 Settembre 2018 Ora corrente
 
 
Sei in: Home | Cultura | Monumenti UNESCO | Basilica di Sant'Apollinare Nuovo

Basilica di Sant'Apollinare Nuovo - Ravenna

mosaico adorazione dei Magi, Sant'Apollinare Nuovo-Ravenna
Indirizzo:
Via Di Roma - Ravenna
Orari di apertura: Fino al 30 settembre: 9.00 - 19.00 - Ottobre: 9.00 - 17.30 - Da novembre: 9.00 - 17.00 - La biglietteria chiude 15 minuti prima della chiusura - La Basilica è chiusa il 25 dicembre il 1 Gennaio
Telefono: 0544/541688
 
 
ABQIAAAAJV9R2POcv19E81OjCYoEnxQU3eDKGnJ6asOTVZq4W_Tu01Jf1RQjgn3m1WE0ub_T7yA020TYkq2Uhw
13
44.417346
12.203886
ajax-map-5956

Fatta erigere da Teodorico all'inizio del VI secolo, la Basilica di Sant'Apollinare Nuovo è il monumento storicamente più rilevante di tutto il patrimonio paleocristiano imperiale della città di Ravenna. Depositaria silenziosa del passaggio di due imperi, Sant'Apollinare Nuovo custodisce al suo interno la testimonianza musiva del regno ostrogoto di Teodorico e di quello bizantino di Giustiniano.

All'interno, la Basilica si presenta maestosa, con le tre navate ed il suo meraviglioso patrimonio di mosaici che si posa sugli imponenti spazi al di sopra dei due ordini di dodici colonne ciascuno, che conducono il visitatore alla zona dell'abside, priva di mosaici poiché ricostruita dopo un terremoto che la distrusse completamente. Si suppone che l'originario impianto musivo dell'abside rappresentasse qualcosa di molto simile a ciò che è possibile ammirare nella Basilica di Sant'Apollinare in Classe.

Nella primo ordine musivo della Basilica, il più alto, si trovano dei riquadri che rappresentano scene della vita di Cristo; nella parte mediana, intervallata dalle finestre, è possibile ammirare una processione di Santi e Profeti. Nel terzo ed ultimo ordine (il più grande per superficie) si trovano, nella parte destra, le uniche due opere di teodoriciana memoria scampate alla ridecorazione voluta dall'Arcivescovo Agnello in epoca bizantina. La prima è il Palatium del sovrano ostrogoto, di cui sono stati coperti i sudditi e Teodorico stesso che, molto probabilmente, popolavano le sue arcate, mentre la seconda è la celeberrima immagine del Porto di Classe, testimonianza della potenza della flotta romana adriatica. In contrapposizione a queste due immagini è possibile ammirare, sempre nel registro inferiore, le processioni di Santi Martiri e Sante Vergini, classico esempio dello stile bizantino, che campeggiano all'interno di uno sfondo monocromo di un oro quasi abbagliante.

 Tariffe
> Intero: Euro 9.50
> Ridotto: Euro 8.50*
Il biglietto è solo cumulativo e comprende: S.Apollinare Nuovo, Battistero Neoniano, San Vitale, Mausoleo di Galla Placidia, Museo e Cappella Arcivescovile
*Valido per studenti italiani e stranieri durante l'anno scolastico; associazioni ed enti convenzionati. Soci TCI. Per gruppi con guida convenzionata di Ravenna

Gratuità
bambini fino a 10 anni, residenti nel Comune di Ravenna, disabili e accompagnatori, religiosi, militari, giornalisti (con documento). Per gruppi la gratuità è riservata ad 1 capogruppo ogni 20 paganti. Scolaresche: 1 insegnante gratuito ogni 15 alunni

Accessibilità
Zona pedonale, fermata tutte le linee urbane a200 m, parcheggio pullman a m. 200. parcheggio auto a m.100, a700 m. dalla stazione ferroviaria. Accessibile ai portatori di handicap. Nelle vicinanze Palazzo di Teodorico, complesso del Museo d'Arte della Cittàe Santa Maria in Porto